Otranto

otranto_vista_aere_galleryfullOtranto è situata sulla costa est del Salento, sul mar Adriatico. Dista circa 40 km da Lecce, 50 km da S.Maria di Leuca, 45 km da Gallipoli. La storia millenaria della città di Otranto è stata da sempre influenzata dalla sua proiezione verso oriente. Il Capo Palacìa, posto a pochi km a sud di Otranto, rappresenta infatti, il lembo di terra più ad est d’Italia. Poco a sud di Otranto, in località di Porto Badisco, un gruppo di speleologi Salentini nel 1970 ha portato alla luce la più ricca documentazione post-paleolitica d’Europa. Realizzata nel periodo di dominazione normanna, tra il 1080 ed il 1088, La Cattedrale dell’Annunziata con i suoi 54 metri di lunghezza e 25 metri di larghezza è la piu’ grande chiesa di Puglia. Di stile romanico, la Cattedrale raccoglie nella sua struttura elementi normanni, arabi e greci rimarcando ancora una volta il crogiulo di culture presente nella città. Il Castello Aragonese fu eretto dal Re di Napoli Ferdinando d’Aragona tra il 1485 ed il 1498, sui resti di un fortino preesistente di epoca Bizantina; a protezione del centro cittadino furono intervallate da tre torri principali che racchiudono, come uno scrigno prezioso, l’antico borgo di Otranto.

Subito a nord di Otranto troviamo i Laghi Alimini fiore all’ occhiello e’ una zona umida posta a circa 8 km da Otranto, raggiungibile percorrendo la parte nord della litoranea che dalla città idruntina  porta verso Torre dell’Orso. La laguna di Alimini, ha forma stretta e allungata e si dispone parallelamente al mare, da cui sono separate mediante cordoni dunali. La laguna costituisce un ambiente peculiare per le loro caratteristiche chimico-fisiche e morfologiche che determinano la presenza di specie animali e vegetali tipiche. Essa infatti costituisce un sito particolarmente adatto alla sosta e allo svernamento di numerosi uccelli migratori, alcuni legati all’area per motivi riproduttivi.